home

  ANTICHI ACQUEDOTTI ROMANI

ed  altri impianti idraulici

introduzione storica

alla ricerca dell'acqua vergine

cisterna Sette Sale

il cisternone della legione parthica ad Albano

fontana di Trevi e gli scavi della città dell'acqua

 


parco degli acquedotti, foto Milko A, dir. ris.

Per gli acquedotti ed il trattamento delle acque i romani avevano alle spalle anche l'esperienza degli etruschi che, come Ŕ noto, ci hanno lasciato alcune testimonianze delle loro capacitÓ in questioni di ingegneria idraulica.


parco acquedotti, foto Milko A. dir. ris.

Roma era diventata una metropoli e quindi aveva grandi necessitÓ di acque non solo per l'agricoltura ed il consumo domestico, ma anche per le terme dove si recavano schiere sempre pi¨ grandi di cittadini. C'era comunque una vera cultura dell'acqua, "de aquarum ".

Ed i romani non costruirono acquedotti solo nel Lazio. Numerose furono i loro interventi nel resto d'Italia (esempio: quello del Triglio) , in Francia (dove suscita impressione l'acquedotto Du Gard) , nell'Europa romanizzata (a Tarragona e Segovia per fare qualche esempio), ma anche nell'Africa mediterranea, in Palestina ed Siria (nella foto di seguito le c.d. "norie " sul fiume Orente)  ecc.


idraulica romana in Siria, foto Alpy 97

Nella Roma antica gli impianti idraulici erano diversi: l'Aqua Marcia ed il suo ramo dell'Aqua Antoniana Iovia, l'Aqua Iulia, l'Aqua Tepula, l'Aqua Virgo (vedasi acqua vergine) , l'acquedotto Claudio e quello dell'Appia, l'impianto dell'Aqua Alsietina  ed infine quelli pi¨ tardi dell'epoca traiana ed alessandrina.

Dopo il periodo medievale comunque intervennero anche i pontefici con ristrutturazioni e varianti. 

Nel Lazio di un certo interesse gli antichi acquedotti della Valle d'Amaseno , di Sant' Elia-Fiume Rapido con il cunicolo di Valleluce, di Cassino (per il quale sono stati effettuati recenti approfondimenti in localitÓ S.Pietro Infine), ecc..

Sono ovviamente interessanti anche diverse cisterne (talora veramente grandi come quelle di Albano Laziale o di Colle Oppio a Roma).



 


Celio: l'acquedotto neroniano sull'arco di Dolabella ;foto Alpav 2007

 

 


Albano Laziale, il c.d. cisternone costruito dalla Legione partica; foto alpav 2009


Albano, altra visuale del capiente cisternone; foto alpav 2009;

 

░░░░


evidenze della cisterna di epoca romana a Segni (Rm),foto alpy


 

home